Tu sei qui:

Fiori di Bach per animali: curare cani e gatti con la natura

fiori di Bach per i nostri animali come cani e gatti per il loro benessere emotivo e fisico

Oggi i nostri animali sono, a tutti gli effetti, membri della famiglia, dei quali ci prendiamo cura da un punto di vista del loro benessere fisico ed emotivo .

Perchè utilizzare i fiori di Bach per i nostri animali domestici

I Fiori di Bach per animali sono un valido strumento, efficace e privo di effetti collaterali, per promuovere e mantenere il loro equilibrio emozionale.

Può capitare, anzi succede spesso, per il vissuto precedente all’arrivo da noi, o per situazioni di vita che si trovano a dover affrontare, che i nostri amici animali vivano dei periodi difficili, in cui emergono paure, fobie, aggressività, depressione, apatia…

In tutte queste situazioni, i Fiori di Bach sono di grande aiuto.

 

Cani e gatti stressati: i fiori di Bach funzionano?

Nei periodi più difficili della loro vita, ma non solo, i nostri animali possono mostrare emozioni e stati d’animo in squilibrio, Questi portano a sintomi classificati spesso come sintomi da “stress” . In queste situazioni, se si riesce a comprendere il disequilibrio emotivo alla base, si riescono a scegliere i rimedi floreali più adatti all’animale in quel preciso momento di vita, ottenendo risultati molto apprezzabili.

Se, invece, ci si sofferma sul comportamento superficiale dell’animale, senza arrivare a comprendere l’emozione che lo scatena, si rischia di non risolvere il problema; Un esempio per comprendere meglio può essere quello riferito al comportamento aggressivo dell’animale, per il quale, considerando le emozioni del momento e il vissuto, possono esserci alla base una pluralità di emozioni, come la paura, l’insicurezza, il terrore, il bisogno di prevaricare, l’intolleranza…

Solo scoprendo, e quindi lavorando con i rimedi, su ciò che scatena il comportamento in squilibrio, si riuscirà ad aiutare l’animale a superare il suo momento di “stress”. 

 

Fiori di Bach per animali: qual è il dosaggio corretto?

L’utilizzo dei fiori di Bach è molto semplice, sia per l’uomo sia per gli animali, e si attiene scrupolosamente a quanto insegnato dal Dottor Bach.

Le modalità di somministrazione variano in base alla situazione e si distinguono in:

  • somministrazione di un trattamento a lungo termine in boccetta

  • somministrazione per situazioni momentanee

  • somministrazione in situazioni di emergenza

Per il trattamento a lungo termine, quando si devono somministrare i rimedi per più giorni consecutivi, risulta più pratico ed economico preparare una boccetta da 30ml, comunemente chiamata boccetta da trattamento, nella quale si mettono due gocce per ogni rimedio singolo o quattro gocce di Rescue Remedy diluite in acqua minerale, senza aggiungere alcool. Da questa boccetta l’animale assume quattro gocce per quattro volte al giorno, coprendo tutto l’arco della giornata. Le gocce possono essere assunte per via orale o percutanea, nelle modalità che più si addicono all’animale per non creargli ulteriore stress. Possiamo metterle nella ciotola dell’acqua, direttamente in bocca, oppure sul pelo, o nel cibo, in un bocconcino appetitoso o su alcuni punti particolari del corpo come le zampe o la testa.

Per situazioni momentanee, se l’emozione in squilibrio è passeggera, possiamo mettere le due gocce del rimedio o dei rimedi nella ciotola dell’acqua, nel cibo, o sul pelo, per quattro volte al giorno, utilizzando direttamente la boccetta stock, detta stock bottle, da 10ml che acquistiamo in farmacia, senza preparare la boccetta da trattamento.

In situazioni di emergenza si ricorre principalmente al Rescue Remedy  e l’assunzione sarà limitata nel tempo. L’animale assumerà quattro gocce del rimedio di emergenza a intervalli di tempo ravvicinati, finché non riacquista l’equilibrio perduto.

Con i fiori di Bach è possibile anche creare una crema, da applicare ad esempio sulla cute lesa o irritata, aggiungendo ad una crema base neutra quattro gocce di ogni rimedio ogni 10ml di crema, mescolandole con un cucchiaio di legno.

 

Quali sono i fiori di Bach per animali

I fiori di Bach sono 38 rimedi più 1, il Rescue Remedy. Ogni rimedio riporta in equilibrio una particolare emozione negativa, non è quindi possibile fare un elenco di fiori di Bach adatti agli animali, se non riassumendoli tutti. Per facilitare la comprensione di sottili differenze tra vari rimedi, i 38 fiori di Bach sono stati inseriti in sette categorie, secondo gli stati d’animo.

Per la paura Rock Rose, Mimulus, Cherry Plum, Aspen, Red Chestnut

Rock rose – per il panico e il terrore che rende immobili, per i cani fobici. Utile nelle crisi epilettiche inumidendo le labbra, è uno dei fiori che compongono il Rescue Remedy

Mimulus – per la paura per cose concrete e specifiche, come i rumori forti, il temporale, l’acqua, la macchina, spesso sono animali con un atteggiamento intimorito e ipersensibili che, per paura, non amano stare soli

Cherry Plum – per l’animale che ha trattenuto emozioni molto a lungo e potrebbe esplodere da un momento all’altro non riuscendo a controllare la paura, utile nell’epilessia; è uno dei fiori che compongono il Rescue Remedy

Aspen – per la paura verso qualcosa di indefinito, utile nel gatto particolarmente ansioso per l’arrivo di nuovi membri

Red Chestnut – per l’animale eccessivamente protettivo nei confronti dei propri cuccioli, di un membro della famiglia o del proprietario stesso, che può reagire con aggressività se qualcuno si avvicina a chi vogliono proteggere.

Per l’incertezza Cerato, Schleranthus, Genzian, Gorse, Hornbeam, Wild Oat

Cerato – per l’animale insicuro che ha bisogno di un appoggio esterno per compiere anche azioni semplici, può essere utile nell’ansia da separazione (valutare anche altri rimedi)

Schleranthus – per l’animale instabile, con frequenti sbalzi d’umore e di arousal evidenti, utile nelle patologie che colpiscono una parte del corpo ( ischemia, ictus)

Genzian – utile nelle convalescenze per l’animale triste che vive il momento con grande difficoltà come se avesse perso la fiducia di poter stare meglio

Gorse – per l’animale che si lascia andare e che ha perso la forza di reagire. Utile nei momenti di buio

Hornbeam – per l’animale pigro e stanco al solo pensiero di fare qualcosa, ma che si ricarica appena inizia l’attività

Wild Oat – utile quando l’animale si sente sperduto e senza direzione. Quando, ad esempio, viene tolto improvvisamente da una situazione e portata in un’altra totalmente diversa, nella quale non si ritrova

Per lo scarso interesse verso le circostanze presenti Clematis, Honeysuckle, Wild Rose, Olive, White Chestnut, Mustard, Chestnu Bud

Clematis – per l’animale un pò assente, che dorme tanto, che non gioca volentieri pur non essendo depresso. In addestramento mostra scarsa capacità di attenzione e si distrae facilmente. Utile nella falsa gravidanza della femmina; è uno dei fiori che compongono il Rescue Remedy

Honeysuckle – per l’animale nostalgico, chiuso in se stesso in seguito alla perdita di un compagno o di un membro della famiglia. Utile anche per un cambio di residenza e di abitudini

Wild Rose – per l’apatia estrema e la mancanza di voglia di vivere

Olive – è il “ricostituente” dei fiori di Bach, utile per la stanchezza fisica e l’esaurimento delle energie. Utile nella femmina nel post parto

White Chestnut – utile nei disturbi compulsivi. Per animali che si grattano, si mordicchiano, si leccano in modo ripetuto e continuo. Nonostante il rimedio aiuti a interrompere questo disturbo, bisogno sempre ricercare la vera causa dell’ossessione

Mustard – per lo stato depresso e apatico senza una causa apparente. Utile quando la visita veterinaria esclude che ci siano patologie in corso, ma l’animale mostra scarso appetito, apatia e disinteresse

Chestnut Bud – per l’animale che commette sempre gli stessi errori, fatica ad imparare cose nuove  o accusa sintomi che si ripresentano con frequenza

Per la solitudine Water Violet, Impatiens, Heather

Water Violet – utile per l’animale che fatica a socializzare e non cerca la compagnia perché preferisce rimanere solo. Se costretto alla convivenza o alla vicinanza con altri individui si stressa molto

Impatiens – per l’animale agitato, iper reattivo e reattivo. Utile in fase di educazione per i soggetti giovani, per gli animali nervosi con cuccioli o bambini; il rimedio è contenuto nel Rescue Remedy

Heather – per l’animale che cerca sempre compagnia e attenzioni, abbaia o miagola per farsi vedere, non ama stare solo anzi vive la solitudine come un dramma

Per l’ipersensibilità alle influenze e idee altrui Agrimony, Centaury, Walnut, Holly

Agrimony – per l’animale molto sensibile che subisce le ansie del proprietario e nasconde il suo tormento interiore. Utile nelle dermatiti da stress e nelle malattie croniche che nascondono qualcosa che non si riesce ad esprimere

Centaury – per l’animale timido e remissivo e per quelli impiegati nelle attività umane a scopo terapeutico e lavorativo che, per compiacere le nostre aspettative, può sentirsi in dovere di svolgere prestazioni più prolungate e faticose del dovuto. Utile nei conflitti tra gatti nella stessa casa

Walnutrimedio d’elezione per tutte le fasi di cambiamento. Protegge l’animale dalle influenze esterne e dona la forza per vivere meglio il momento. Utile in caso di trasloco, cambio di proprietari, arrivo di un altro animale in casa, di un bambino, e in occasione di qualunque altro cambiamento che possa condizionare le abitudini

Holly – per l’animale che mostra gelosia, aggressività, intolleranza, sospetto verso le persone o verso gli altri animali. Può avere reazioni inattese o ostili. Utile quando il nostro animale sembra accusarci di non amarlo a sufficienza e di non essere considerato abbastanza

Per lo scoraggiamento e la disperazione Larch, Pine, Elm, Swet Chestnut, Star of Bethlehem, Willow, Oak, Crab Apple

Larch – per l’animale che non ha fiducia nelle proprie capacita e cerca di evitare tutte le situazioni in cui, in qualche modo, deve competere

Pine – rimedio di non semplice utilizzo per gli animali. Può essere utile per l’animale che pensa sia sempre colpa sua a forza di essere repressi e puniti

Elm – per l’animale affidabile e abituato a compiere mansioni che gli vengono affidate, e che all’improvviso si sente sopraffatto dal senso di responsabilità. Utile nella femmina al suo primo parto o per quella che abbandona i cuccioli perchè sopraffatta dalle aspettative

Sweet Chestnut – per l’animale che vive momenti particolarmente stressanti e dolorosi che lo fanno cadere in depressione e che ha perso la voglia di vivere. Utile anche nelle lunghe malattie

Star of Bethlehem – rimedio d’elezione per l’animale che vive un trauma, un forte stress, uno shock o un evento da cui rimane segnato fisicamente o emotivamente. Molto utile anche per eventi passati che hanno lasciato il segno. E’ usato per gli animali recuperati da abbandoni o maltrattamenti, per quelli allontanati molto presto dalla mamma o per chi vive in canile provando forte stress. E’ uno dei rimedi che compongono il Rescue Remedy

Willow – per l’animale che tende ad auto commiserarsi e a piangersi addosso, attribuendo all’esterno la causa dei suoi mali, piagnucola per nulla. Nel caso di un cucciolo, piange se viene appena sfiorato

Oak – per l’animale molto resiliente e resistente, dotato di grande forza che non arriva a sentire la stanchezza pur di portare a termine il compito che gli è stato affidato. Nella malattia nasconde la propria pena per poi arrivare a crollare improvvisamente

Crab Apple – rimedio per tutti i disturbi riguardanti la pulizia e la depurazione. Utile nelle parassitosi, nelle problematiche cutanee e negli eccessi di pulizia. Può essere usato anche in crema

Per l’eccessiva preoccupazione del benessere altrui Chicory, Vervain, Vine, Beech, Rock Rose

Chicory – per l’animale che ama in maniera ossessiva. Può avere un eccessivo senso del territorio o essere iperprotettivo nei confronti della famiglia, dei cuccioli, della casa o delle cose

Vervain – per l’animale molto esuberante e attivo il cui comportamento può trasformarsi in atteggiamenti di dominio e arroganza

Vine – per l’animale molto determinato, convinto di poter dominare gli altri con la forza, aggressivo. Utile al cane che ringhia al proprietario non accettando ciò che gli viene chiesto di fare

Beech – per l’animale che mostra intolleranza verso le persone o altri animali, ma anche nei confronti di situazioni o avvenimenti. Utile nelle intolleranze alimentari

Rock Water – per l’animale con una scarsa capacità di adattamento, molto rigido. A livello fisico è utile nei dolori dovuti alla rigidità di muscoli e articolazioni

Rescue Remedy 

E’ una combinazione di 5 fiori creata dal Dottor Bach utile per superare una situazione di emergenza che crea grandissima difficoltà emozionale.

I cinque fiori che lo compongono sono:

  • Rock Rose – per la paura molto intensa, il panico che immobilizza e non permette di reagire
  • Star of Bethlehem – per lo shock  e il trauma
  • Impatiens – per l’agitazione eccessiva
  • Cherry Plum – per la perdita di controllo
  • Clematis – per lo stordimento e la perdita di contatto con la realtà

 

Quando è utile utilizzare i fiori di Bach per i nostri animali

Come abbiamo visto, i fiori di Bach per animali sono un importante aiuto a problemi comportamentali e promuovono il riequilibrio emozlonale dei nostri animali, cani e gatti in particolare. Sono rimedi vibrazionali privi di effetti collaterali. Possono essere usati sia come terapia unica sia come sostegno ad altre terapie in corso, non presentando nessun rischio di interazione farmacologica.

Ogni rimedio agisce su un particolare stato d’animo che, a seconda della necessità, viene rafforzato o riequilibrato. Ciò consente all’animale di recuperare il suo equilibrio emotivo, permettendo alla sua energia vitale di esprimersi al meglio anche nei confronti di eventuali malattie.Per questo motivo, i fiori di Bach per i nostri animali possono essere utilizzati nei problemi comportamentali, ma anche come terapia di sostegno in corso di malattia fisica.

 

Fiori di Bach per animali: considerazioni finali

Il primo passo per imparare a utilizzare i fiori di Bach per i nostri animali è l’empatia. Il secondo riguarda la scelta dei fiori più adatti, per trovare quelli che più rispecchiano lo stato emotivo che l’animale sta vivendo.

Se non sei sicuro di scegliere i fiori in autonomia è opportuno che tu ti rivolga ad un professionista. Con un attento colloquio, si farà un quadro il più completo possibile dell’animale, del suo stato d’animo e di ciò che è visibile. Sulla base di questo, individuerà i fiori adatti.

Spesso, durante il colloquio,  succede qualcosa di molto particolare. Arriva cioè la chiara sensazione che ci sia la necessità di far assumere gli stessi fiori di Bach scelti per l’animale anche al suo umano. Questo perché spesso gli animali ci fanno da specchio e rendono più visibili le nostre difficoltà. Si può quindi pensare di iniziare un percorso insieme accompagnati dall’energia vibrazionale dei Fiori di Bach.

Ricorda che la floriterapia non si sostituisce a cure mediche o psicologiche ma, umilmente, le accompagna.

Puoi richiedere informazioni o prenotare la tua consulenza sui fiori di Bach per animali cliccando il link sottostante

https://jenniferlenzi.it/naturopata/

 

 

Facebook
Twitter
LinkedIn
Telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post